LinkedIn: come creare e mantenere un profilo al top!

 

LinkedIn è il social network professionale per eccellenza che consente di avvicinarsi al mondo del lavoro. Permette di presentare sé stessi attraverso un profilo che evidenzia le proprie competenze, i propri studi ed esperienze professionali, è come un curriculum online che chiunque può consultare. Tramite questo social c’è la possibilità di contattare persone dello stesso settore dell’attività che ti interessa e cercare lavoro. Aziende e privati, infatti, lo usano per cercare talenti e figure professionali.

Il proprio profilo è quindi una specie di biglietto da visita, molto più formale degli altri social network. Per questo e per le opportunità di cui si può beneficiare è bene avere un profilo sempre aggiornato e con le giuste caratteristiche.

Vediamo quindi quali sono gli elementi che non possono mancare nel tuo  profilo:

  • Tutti i dati personali (età, nazionalità, sesso);
  • Descrizione di sè stessi, del percorso di studi, delle esperienze lavorative e dell’eventuale occupazione attuale;
  • Una propria foto in atteggiamento serio e in un contesto adatto che trasmetta professionalità, la sua mancanza è penalizzante in quanto le persone saranno meno incentivate a contattare una persona che “non si mostra”;
  • I propri contatti, quali la mail, il numero di telefono, un eventuale sito web o il collegamento ad altri social network;
  • La conferma delle competenze dagli altri contatti, non è necessario che siano confermate tutte, ma almeno una buona parte;
  • Le raccomandazioni (brevi testi scritti da chi ha collaborato con te e ha avuto un’esperienza positiva) per far aumentare la propria credibilità e la propria reputazione;
  • La compilazione di tutte le sezioni del profilo per ottimizzarlo al meglio e comparire più facilmente nelle ricerche degli altri;
  • Le parole chiave (non più di 3), per risultare tra i primi nelle ricerche online ed inserirle in modo strategico nel profilo, ad esempio nelle aree di qualifica, riepilogo ed esperienze lavorative.

 

Una volta creato il profilo è bene costruire il proprio network, è meglio accettare e chiedere di “collegarsi” a contatti più stretti e alle persone con cui si sono già avute esperienze lavorative o con le quali si è scambiata qualche parola. Se si mandasse la richiesta ad uno sconosciuto sarebbe utile prima presentarsi con un messaggio diretto, non farlo farebbe risultare la richiesta inutile in quanto non si svilupperebbe nessun rapporto di particolare utilità per la tua crescita professionale.

 

Un altro consiglio è quello di interagire: seguire le pagine che ti interessano e commentare i loro status per mettere in evidenza il proprio pensiero e farsi notare.

Ogni volta che si scrive qualcosa è d’obbligo controllare la chiarezza e soprattutto la grammatica, e bisogna essere gentili ed educati con le persone che ti contattano per non rischiare di mandare a monte le opportunità che ti vengono date.

 

Importante è poi pubblicare post di qualità con contenuti interessanti e mai banali: si può scrivere riguardo i propri interessi o le proprie esperienze, ogni post deve essere sempre curato sia per quanto riguarda il testo sia per l’eventuale foto. Pubblicare regolarmente è utile sia per aggiornare il profilo sia per mantenerlo attivo.

 

Adesso tocca a te, crea il tuo profilo e costruisci la tua rete di contatti per ampliare le possibilità di ricerca del lavoro!

E non dimenticare che anche JEBV è su LinkedIn, corri a seguirci!

Su che social si baserà il prossimo articolo? Resta con noi per scoprirlo!

 

Alice Trettenero